Purificare i Cristalli

COME PULIRE E RICARICARE I CRISTALLI:

I cristalli sono un fantastico dono di Madre Terra. Sono esseri vivi che vanno trattati con affetto e rispetto. Vanno tenuti alla luce in modo che possano diffondere la loro bellezza e irradiare le loro benefiche vibrazioni. Quando si acquista o si riceve un cristallo bisogna pulirlo per liberarlo dai contatti precedenti.

PULIRE i cristalli significa riequilibrare la loro energia. Ci sono tanti modi:

– SALE grosso a secco.
Appoggiare le pietre su un letto di sale grosso, con sopra una garza, per rendere meno aggressiva l’azione del sale. Lasciare riposare da un minimo di 3 ore ad un massimo di 3 giorni. Una notte è più che sufficiente.

– ACQUA fredda.
Lasciare il cristallo sotto un getto di acqua fredda per alcuni minuti con l’intento di lavare tutte le impurità e scorie accumulate.

– TERRA
Mettere le pietre nella terra, possibilmente non calpestata, al tramonto, per tutta la notte e poi esporle al sole dell’alba.

RICARICARE nelle notti di LUNA PIENA:
lasciare i cristalli sotto i raggi lunari, dal tramonto (un’ora prima) all’alba. I raggi del sole e della luna sono un prezioso nutrimento per le pietre.

RICARICARE anche posizionando le pietre su una DRUSA DI AMETISTA che rigenera totalmente l’energia di tutti i cristalli. Importante è l’uso dell’intento di pulire e ricaricare questi “esseri di luce” anche con la nostra energia curativa.

Altri strumenti utili:
aria fresca – reiki – mantra – aurasoma – candele accese per 10 min. – uso del suono del cristallo con diapason oppure cimbali – salvia – incensi naturali – olii essenziali: legno di sandalo, vetiver, limone.